VII mondialito antirazzista Assata Shakur – quarti di finale

Semifinale tutta sudamericana.

Saranno quattro formazioni sudamericane a disputare le semifinali del mondialito antirazzista “Assata Shakur” delle 21 formazioni provenienti da tutto il mondo restano in gioco il Cusco, la Bolivia, il Perù Ancona ed il Brasile. 

I quarti di finale sono stati fatali per la squadra campione in carica Falchi dell’Atalas (Marocco Vallesina) che cedono nei confronti di una Bolivia lanciatissima (2-5). I marocchini sono sembrati troppo nervosi e più impegnati a contestare l’arbitro che a sviluppare lo splendido calcio che fino ad oggi ci avevano fatto vedere, la Bolivia dal canto suo è una formazione molto quadrata e ben disposta in campo, Arturo Villena una vera diga in difesa, insieme al portiere Ciro protagonista nel primo tempo di parate decisive, l’attacco veloce e tecnico, insomma una squadra vera che dal 2005 è sempre arrivata tra le prime quattro.

Il Cusco guidato da Gilbero Del Castillo non è più una sorpresa e la spunta sul Santo Domingo (4-2) squadra in cui molti avevano scommesso sarebbe arrivata in finale. I domenicani probabilmente pagano la prima esperienza a questo torneo che di partita in partita diventa sempre più difficile, comunque lasciano il torneo a testa alta, e consapevoli di aver interpretato la competizione nel migliore dei modi. I Rossi del Cusco adesso incontreranno la Bolivia in semifinale, il pronostico incerto sarà sicuramente uno spettacolo.

Il Perù Ancona ha invece la meglio sul Senegal di Maktar, il rientro di Manito si rivela determinante per la squadra peruviana guidata da Victor, che già poteva contare su un attacco temibilissimo con Abdulattif Rabani e Luis Sanchez. Gli africani lottano come leoni ma alla fine cedono le armi ma anche loro lasciano questo torneo con il sorriso ed il sudore in fronte.

Infine il Brasile travolge una Tunisia (9-1) falcidiata dagli infortuni, alla fine i nord africani hanno giocato contati, con ben tre infortuni seri e due meno gravi che però hanno sicuramente condizionato la partita della squadra di Taieb. Il Brasile delizia il pubblico con un bel palleggio, la sconfitta con il Santo Domingo sembra lasciata alle spalle e la semifinale con il Perù Ancona vedrà un derby tutto peruviano tra gli allenatori, Douglas per il Brasile da una parte Victor per il Perù dall’altra, chi vincerà nessuno lo sa, ma sicuramente i due finiranno brindando insieme.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mondialito antirazzista, VI - IX Mondialito e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...