Assata Shakur, a rischio la partita di venerdì. Il presidente Abram si appella alle squadre del girone:”Fermatevi anche voi”

Tratto da cronache anconetane

ANCONA – Lunedì al campo di Osimo Stazione le squadre dell’Assata Shakur e della Fincantieri sono scese in campo con lo striscione L’ASSATA NON SI FERMA.

La Fincantieri, in segno di solidarietà con la Polisportiva,  aveva espresso la volontà di non giocare se L’ASSATA SHAKUR fosse stata sospesa anche nel campionato della SPORTWARE di Osimo. Ricordiamo che la squadra è stata sospesa dal campionato di terza categoria dalla Figc perché il nome che porta riconduce ad una donna ritenuta una terrorista dall’Fbi americano. 

La squadra di Alessio Abram ha ricevuto dagli organizzatori del campionato una nota che diceva che per loro non c’èra nessun  problema di far giocare i calciatori con il nome di ASSATA SHAKUR e così lunedì è andata in scena regolarmente la 4 giornata di serie A. Ha vinto la Fincantieri con goal nel recupero di gioco per 5 a 4.

Intanto c’è grande attesa per sapere se venerdì come da calendario la squadra incriminata potrà scendere in campo contro la formazione del Varano.

Stanno arrivando da tutte le parti gli attestati che dimostrano che l’ attività della Polisportiva di Abram in 10 anni ha fatto storia positiva ad Ancona e non solo.

Addirittura se ne sta occupando la cronaca nazionale come Il Manifesto, Liberazione, Repubblica e Corriere dello Sport.

Tramite il legale di Roma Contucci Abram ha presentato ricorso  alla federazione, allegando i tanti comunicati a suo favore e della squadra. Chi volesse farli ancora l’Assata Shakur fa sapere che può inviarli all’indirizzo:

assatashakurancona2001@gmail.com

Abram fa sapere che questo è il secondo caso nella storia della federazione. Ai tempi del Fascismo  L’Internazionale fu costretta a cambiare nome (AMBROSIANA), aspettando la caduta del regime prima di potersi richiamare INTERNAZIONALE.

La Polisportiva ribadisce che ASSATA SHAKUR non è una terrorista, ma esempio concreto di lotta al razzismo per l’integrazione dei popoli. Una grande donna che in prima persona ha combattuto contro questo argomento,in un momento storico particolare per gli stati uniti. E’ solo per L’FBI, continua la Polisportiva,  inserita nel registro dei terroristi a livello nazionale e come si può andare a vedere in disaccordo anche interno.

Sul sito QUELLI CHE sono tantissimi gli attestati di solidarietà contro la decisione della federazione. Abram chiede alle squadre del campionato di 3 categoria girone E che se venerdi non potranno scendere in campo ufficialmente contro il VARANO di fermare il campionato per l’8^ giornata di andata dello stesso girone.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Assata Shakur, a rischio la partita di venerdì. Il presidente Abram si appella alle squadre del girone:”Fermatevi anche voi”

  1. Pingback: Ancona – L’antirazzismo non si processa | Polisportiva antirazzista Assata Shakur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...