IX giornata di campionato

15/11/2013
Campo di Villa Musone

LAURETUM ST.  – KONLASSATA ANCONA 2001 1 – 2
(GJINI 2 goal)

Grande vittoria che parte dagli spogliatoi di martedì e giovedì, dove la squadra di buon umore per la ritrovata vittoria della settimana scorsa, avvia un progetto con i richiedenti asilo del centro di prima accoglienza, giunti in Italia principalmente dal Mali e dal Gambia. La presentazione fatta dal nostro presidente con tanto di traduttore in inglese, il camerunense Ako, è stata accolta con un forte applauso, poi l’allenamento sotto un acquazzone, ma la squadra non molla mai…

E così venerdì ci troviamo a Candia sotto un autentico diluvio, strade allagate, traffico in tilt e la trasferta di soli 20 km fino a Loreto diventa una vera e propria odissea, durante il tragitto la strada non si vedeva quasi per niente, sommersa dall’acqua. Klady, il nostro attaccante albanese si lascia sfuggire una battuta che non subito capiamo, sulla piacevolezza della situazione; ci spiega che ripensava alla sua traversata dell’Adriatico con la zattera, sdrammatizzando col sollievo di chi ormai sa che quell’esperienza si è conclusa positivamente.

Finalmente dopo un’ora arriviamo al campo di Loreto, dove per fortuna non piove, anche se sorge un altro problema… black out nell’intera zona! C’è quindi da aspettare prima di iniziare a giocare, per fortuna tutto si risolve in poco tempo.

LAURETUM ST.: Ottaviani, Stoppini, Maringolo A., Boccanera, Ramazzotti, Bruge, Gioacchini, Menghini, Ambrosio, Marini, Michini. In panchina: De Rosa, Lana, Ambrogetti, Maringolo F., Palanga.

KONLASSATA ANCONA 2001: Gjeko, Luchian, Ciarrocchi, Stoian, Ndiaye, Omokaro, Iannuccilli, Bucur, Gjini, Santiago. In panchina: senza portieri, Tancredi, Pugnaloni, Jawo, Zappalà, Aguida. All. Luigi Ventrella.

Alle 21:05 con soli 5 minuti di ritardo, inizia per noi l’ottava partita; i nostri avversari partono subito forte e pur non creando pericoli, ci mettono sotto sul piano fisico. Al 2′ occasione per i padroni di casa, all’8′ gran tiro di Gjini, para bene il portiere. Calcio d’angolo per noi, batte Gjini, che vede il palo avversario sguarnito e mette in rete, complice anche la non trattenuta del portiere, siamo già in vantaggio, 0-1. Neanche il tempo di segnare la marcatura, che i nostri avversari battono dal centro del campo e con un’azione veloce vanno al cross e segnano il pareggio di testa, 1-1. Il goal subìto ha il pregio di svegliarci e finalmente iniziamo a giocare, al 12′ è ancora Gjini ad andare vicino al goal. Al 24 un missile di Santiago esce di poco sopra la traversa, al 30′ punizione del solito Iannuccilli, parata dal portiere. Al 31′ occasionissima ancora per Gjini, il suo tiro esce di un niente. Al 32′ Gjini mette dentro un bel pallone, al centro Israel sta per saltare, ma viene spinto vistosamente da dietro, rigore netto, ma l’arbitro non è d’accordo con noi. Al 40′ bella azione dei padroni di casa, che si conclude in un niente di fatto. Al 41′ Bucur appoggia per Iannuccilli, il suo tiro è alto sulla traversa. Al 43′ Gjini imbuca Santiago, che sfodera un altro bel tiro, fuori di poco. Al 45′ lancio di Israel per Gjini, che entra in aerea partendo visibilmente da dietro, arriva a tu per tu con il portiere, ma l’arbitro fischia un fuorigioco inesistente. Entriamo negli spogliatoi un pò sottotono rispetto ad altre volte, ma con la consapevolezza che abbiamo creato diverse occasioni, abbiamo dimostrato grande maturità sorvolando su due decisioni discutibili dell’arbitro e al tempo stesso sappiamo di poter portare a casa il risultato.

Secondo tempo, al 5′ bella azione palla al piede, l’imbucata finale pero è leggermente lunga. Al 7′ Gjini per Omokaro, che tira fuori di poco. Al 18′ un tiro dalla distanza dei padroni di casa è controllato da Gjeko. Al 20′ due calci d’angoli consecutivi per il Lauretum non producono un granché, invece al 22′ i padroni di casa vanno vicino al goal. Al 26′ e al 28′ due punizioni di Iannuccilli, la prima è parata dal portiere, la seconda esce di poco. Al 32′ azione pericolosa degli ospiti, cross al centro, esce il portiere che allontana di pugno e cade per terra, tiro di Stoian che colpisce in pieno volto il portiere a terra, arriva Gjini e mette dentro la sua settima rete personale, agganciando il compagno di squadra Bucur, è 1-2. Arbitro accerchiato dai giocatori loretani, ritengono che il portiere sia stato caricato, per l’arbitro e sinceramente anche per noi è tutto regolare, il goal è convalidato senza esitazioni, ma si perdono diversi minuti per le poteste. Al 41′ il nostro portiere para molto bene un colpo di testa ravvicinato. Al 45′ l’occasionissima per chiudere la partita capita sui piedi di Gjini, questa volta il portiere para alla grande. 4 minuti di recupero, 4 minuti di sofferenza, dove su tre azioni analoghe, due calci d’angolo e una punizione vicino l’angolo vengono prodotti cross e tiri pericolosi, il nostro portiere ci mette la pezza tutte e tre le volte, guadagnandosi così l’etichetta di eroe della serata. Arriva finalmente il triplice fischio finale e mentre noi facciamo festa, i nostri avversari assediano l’arbitro e ci provocano insultando, momenti caldi ma per fortuna a parte il nostro presidente e un altro dirigente che comunque usano tutta l’esperienza del caso, non reagiamo e si va sotto la tribunetta a festeggiare e poi dritti sotto le docce. La trasferta si conclude a cena davanti a una bella pizza e una deliziosa birra.

Abbiamo lasciato per ultimo il fattore pubblico, che tra la giornata lavorativa, il maltempo, l’influenza, la partecipazione di alcuni alla manifestazione di Fabriano per contestare Letta, il suo governo e le politiche di austerità, si è ritrovato solo con una decina di persone a sostenere i ragazzi. L’assenza dei cosiddetti capi ultrà (non ci sono proprio più gli ultras di una volta!) si è fatta sentire e questa volta i ragazzi dell’Assata si sono fatti il tifo da soli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Calcio a 11 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...