13^ giornata di andata

14/12/2013
PONTEROSSO CALCIO  – KONLASSATA ANCONA 2001   0 -3
(CIARROCCHI (R), OMOKARO, AGUIDA)

PONTEROSSO: Anderlucci, Ferrini, Saracino, Marconi, Lazzarini, Savelli, Mosca, Santucci, Petrella, De Biase, Cartuccia. In panchina: Pennacchioni, Ippoliti, Boria, Baldi, Tuzzi, Carmenati.

KONLASSATA ANCONA 2001: Gjeko, Luchian, Stoian, Coman, Ciarrocchi, Omokaro, Iannuccilli, Palombi, Bucur, Gjini, Santiago. In panchina: Ciampi, Salazar, Tancredi, Guimfack, Gjoni, Tambi, Aguida.

Grande vittoria! …e a seguire la carica dei 101!

La squadra della Konlassata si presenta con le maglie rosse a maniche corte, per fortuna il tempo soleggiato lo permette, il campo invece è allentato e con il passare dei minuti diventa un pantano, si gioca sull’erba, quella vera, in un campo di altri tempi… Nei giorni scorsi compagni vecchi e nuovi ci hanno aiutati nella ricerca disperata delle scarpette adatte. 

CAM01142  CAM01143
Il mister presenta la stessa formazione vittoriosa della settimana scorsa contro la capolista Giampaoli, sostituisce solo Prifti, l’unico svincolato, al suo posto Coman, purtroppo pochi secondi prima della partita deve sostituire anche il capitano Salazar arrivato tardi per motivi di lavoro, con Palombi che giocherà una partita perfetta.
Un gran pubblico sugli spalti ci incita per tutta la partita, accompagnato dai famosi fumogeni arancioni che non finiranno mai, il tifo è anche per Angela che proprio sabato ha compiuto 67 anni, la nostra super tifosa, la nonna e la mamma di tutti noi…

AUGURI SUPER ANGELA!

La partita vive i suoi primi 15 minuti di studio, la squadra gioca esattamente come il mister le ha chiesto e al 16′ punizione di Iannuccilli, fuori davvero di un soffio. Al 18′ sono i padroni di casa a calciare in porta, ma fuori. Al 23′ grandissima azione, partita dalla nostra area, poi Santiago scambia alla grande con Omokaro che entra in area avversaria, dove il terzino casalingo lo stende, è rigore netto, nessuna protesta del Ponterosso. Batte Ciarrocchi, il portiere intuisce e tocca la palla, ma la stessa va in fondo al sacco, goal dello 0-1. Al 28′ Gjeko, il nostro portiere, compie un autentico miracolo per quella che sarà l’unica occasione da rete per i padroni di casa. Al 30′ tiro di Bucur, fuori. Al 31′ il nr 7 casalingo spara altissimo dal limite dell’area. Al 36′ dopo una bella azione, ancora Konlassata vicino al goal, il tiro di Iannuccilli esce a fin di palo. Al 39′ altra punizione per Iannuccilli, alta sulla traversa. Al 40′ punizione alta per il Ponterosso, al 44′ altra punizione deviata in angolo, nulla di fatto.

Nel secondo tempo la Konlassata legittima la sua vittoria, al 2′ bellissima azione Gjini per Bucur, fuori di poco. Al 7′ espulso per doppia ammonizione l’autore del fallo da rigore. Al 10′ ancora una bella azione, il portiere avversario anticipa di poco Santiago. Al 18′ tiro alto del Ponterosso. Al 23′ incredibile azione di contropiede per Gjoni che si presenta solo davanti al portiere, tiro a colpo sicuro, traversa! Al 30′ occasione per Aguida, parata dal portiere. Al 37′ l’arbitro ferma Gjoni per un fuorigioco molto dubbio. Al 40′ Gjoni  scappa a due avversari, si presenta nuovamnete solo davanti al portiere, il tiro ribattuto dal palo. Al 41′ occasione ancora per Aguida bravo il portiere che para. Al 43′ ci mangiamo un altro goal, sempre con il nostro forte e veloce attaccante Gjoni. All’89’ l’arbitro espelle Salazar, al 90′ dati 6 minuti di recupero, ci sarà da soffrire, temiamo la beffa, invece al 93′ dopo una grande azione Tancredi entrato da poco serve Omokaro, che questa volta non sbaglia, 0-2, si fa festa sugli spalti, dove a dire la verità non hanno mai smesso. Al 96′ ancora Gjoni davanti al portiere che para ancora, arriva Aguida e mette dentro per lo 0-3. GOOOOOOOOOOOOAAAAAAAALLLLLLLLLLLLL.

Tutti sotto il settore, grande festa e la sera la carica dei 101, tante quante erano le persone alla cena di autofinanziamento della polisportiva, presenti anche i ragazzini di Ancona Respect con dirigenti e genitori.

Non poteva essere migliore la giornata, finalmente dopo tante vittorie fuori dal campo, tante battaglie, arrivano le soddisfazioni anche dal rettangolo di gioco, perché il nostro gioco è passione, è condivisione e aggregazione, non è la ricerca del solo risultato a tutti i costi e a ogni mezzo, ma quando ti alleni seriamente, quando come giovedì scorso alle 23 eravamo al gelo, immersi nella nebbia di Candia, allora riteniamo giusto che i sacrifici di questi ragazzi vengano anche ripagati da queste soddisfazioni. Consapevoli che nello sport così come nella vita le vittorie più belle sono quelle sudate, che se si ha il coraggio e la forza di rialzarsi dalle batoste delle sconfitte, se si crede nel lavoro di gruppo, se davvero si crede in tutto questo allora sì che ci possiamo toglierci tante soddisfazioni!

Per adesso…

GRAZIE RAGAZZI!!!

CAM01147

PAGELLE

Gjeko – 7 – un’altra grossa prestazione del portierone dell’Assata. Sull’1 a 0 salva il risultato con un intervento da fuori classe, poi per lui solo ordinaria amministrazione. Sicuro sulle uscite, finalmente finisce una partita senza subire goal.

Coman – 6,5 – al rientro, in un ruolo diverso, non sfigura contro un avversario dotato di buona tecnica, unico errore sull’1 a 0 quando va a colpire di testa andando a occupare un posto che non gli compete, fortunatamente ci pensa Gjeka.

Alin – 7 – un’altra prova tutto cuore e grinta, per il piccolo e potente terzino della Konlassata, annienta l’avversario diretto e nel secondo tempo si fa vedere in proiezioni offensive, sempre pericolose. Incredibile lo scatto al 90° minuto, un vero motorino.

Ciarrocchi – 7,5 – ancora una volta una partita da incorniciare. Davanti aveva un bomber dal passato illustre, eppure non si fa mai cogliere impreparato. Anzi non gli fa vedere palla e si toglie la soddisfazione di andare a segnare il rigore dell’1 a 0. Un autentico trascinatore.

Radu – 7,5 – la conferma. Guida la difesa con autorità e concentrazione. Grintoso su tutti i palloni, giorno dopo giorno sta crescendo l’intesa con Ciarrocchi e dà sicurezza a tutta la squadra. Non è un caso: dopo una partita così… subiamo 0 goal.

Palombi  – 7 – bella prova del forte centrocampista dell’Assata. Aveva il difficile compito di non far rimpiangere il capitano e lui ci è riuscito alla grande con una prova tutta grinta, corsa, generosità ed esperienza. Sporca e recupera un’infintà di palloni, spezza sempre al posto giusto e al momento giusto la trama avversaria.

Israel – 8 – non ci sono più aggettivi per qualificare il nigeriano. Oltre alla partita di classe e sostanza a centrocampo, si guadagna un rigore, segna il 2 a 0 e va vicino al goal in un’altra occasione. Motorino perpetuo, lotta anche con umiltà e generosità. Un vero  lusso per la categoria.

Iannuccilli – 5,5 – non in un momento di forma fisica eccezionale, cerca di mettere la propria esperienza a disposizione della squadra, ma viene quasi subito preso di mira dall’arbitro che non gliene perdona una. Una buona punizione, un decente lavoro in fase difensiva, ma da lui ci aspettiamo sempre qualcosa di più.

Bucur – 7 – generoso, grintoso, tatticamente perfetto. La fascia del capitano è la giusta ricompensa per chi lotta e si batte per la maglia. Trascinatore, dà equilibrio a tutta la squadra. Non va molto al tiro, ma partecipa all’azione spettacolare che porta al rigore per l’Assata.

Erindi – 7 – ancora una partita sopra le righe, sia in fase offensiva che difensiva. Tiene palla lontano dall’area di rigore dell’Assata e prova sempre a inventare qualcosa. Nei momenti di difficoltà prende la squadra sulle spalle e sforna assist e passaggi smarcanti per Rida e Kaedy. Prezioso.

Antonio – 6 – si sbatte come al solito, meno lucido rispetto ad altre partite.  Un lieve infortunio ne condiziona il rendimento. La sosta servirà per recuperarlo e tirarlo di nuovo a lucido.

Donald – 6,5 – all’esordio assoluto con la maglia dell’Assata, si piazza a destra e si fa sentire subito arcigno e grintoso. L’avversario diretto non può far altro che girargli lontano alla ricerca di giocate che non può fare. Qualche ingenuità ancora da limare, ottima progressione nel finale quando semina un paio di avversari, a dimostrazione che il giocatore c’è. Benvenuto.

Klady – 5,5 – vorremmo dare 8 al “Maradona dei Carpazi” per come entra in campo e tiene in apprensione tutta la difesa avversaria e per le sue serpentine… ma dovremmo dargli 3 per i goal mangiati! 4 occasioni nitide e una addirittura a porta vuota. La media è il voto più giusto.

Salazar – 5  – arriva in ritardo e immaginiamo anche stanco dal lavoro. Entra nel momento importante della partita ancora sull’1 a 0, ma commette un’ingenuità che poteva costar cara alla sua squadra, vanificando così le belle giocate con cui aveva iniziato la sua partita. Il cartellino rosso è un errore che priverà la Konlassata del suo capitano almeno per due partite. La strada per la vittoria passa anche da questi particolari.

Aguida – 6 – Il goal è un regalo divino. Entra nella ripresa,  ma pare che sia alla sua seconda partita. Appare stanco, timido e impacciato, proprio quando gli spazi lasciati liberi per l’espulsione del giocatore del Ponterosso permetterebbero di fare la differenza. Il Rida dello scorso anno è ancora un lontano parente.

Tancredi – 7 – entra nei sei minuti del recupero, ma con la testa giusta. Da un suo duro contrasto riparte l’azione che permette a Israel di raddoppiare, questo è il giusto atteggiamento, perché si può portare il proprio contributo fondamentale anche giocando pochi spiccioli di partita. Grande esempio di lealtà e attaccamento alla maglia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Calcio a 11. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...