11^ giornata di ritorno

29/03/2014 campo don Orione di Candia
KONLASSATA ANCONA – ATLETICO RECANATI 5 – 0
(Santiago 8′ – Bucur (R) 35′ – Omokaro 41′ – Gjini 45′ P.T.- Jawo 45′ S.T.)

IMG_0420KONLASSATA ANCONA: Gjeko, Luchian, Coman, Guimfack, Stoian, Omokaro, Salazar, Iannuccilli, Bucur, Gjini, Santiago. In panchina: Ciampi, Ndiaye, Urena, Palombi, Gjoni, Zappalà, Jawo.

ATLETICO RECANATI: Guerrini, Tougui, Bonafede, Cedri, Karani, Giuggioloni, De Lima, Ruggiu, Capitanelli, Giacchetta, Bravi. In panchina: Principi, Pelati, Sanseverinati, Bossino, Borsella.

A 270 dalla fine l’Assata è costretta solo a vincere, come del resto fa da 3 partite. La partita nonostante la differenza in classifica, vuoi proprio perché comuCAM01879nque non è facile vincerle comunque tutte, vuoi perché all’andata proprio con l’atletico siamo incappati in una brutta sorprendente sconfitta,  presenta le sue difficoltà, siamo consapevoli del fatto che non possiamo sbagliare. I ragazzi sono concentrati, il pubblico da subito straordinario e l’entrata in campo è salutata da numerosi fumogeni colorati, oltre al solito striscione, abbiamo anche il tamburo, grazie a una sorta di gemellaggio con il super tifoso del Candia che al ritorno dalla loro trasferta si ferma sugli spalti e suona la carica a suon di tamburo.

CAM01877I ragazzi partono così subito forte, già al 2′ con una bella azione. Al 5′ però sono gli ospiti a sfiorare il palo, ben controllato dal nostro super portiere Gjeko. Al 7′ stupenda azione corale, Santiago per Gjini, grande parata del portiere, sulla ribattuta tira Iannuccilli, ancora parata dall’estremo difensore. All’8′ dal limite dell’area Santiago gran botta sotto l’incrocio dei pali, la palla batte sulla traversa e gonfia la rete dell’1-0. Al 12′ occasione per i nostri avversari fuori di poco. Al 16 Omokaro per Gjini, alto sulla traversa, al 18′ tiro di Stoian ancora alto. Al 20′ azione davvero bella, Iannuccilli per Omokaro, per Bucur, per Santiago, cross al centro, arriva di corsa Gjini, strepitosa parata del portiere ospite. Al 25′ un altro bello scambio con Santiago, tiro di Bucur, altra paratona del portiere. Al 35′ bella azione, gran tiro di Gjini, parata del portiere, arriva ancora Gjini, viene toccato da dietro, rigore netto ed espulsione del difensore, che forse si poteva evitare. Dal dischetto per la seconda volta consecutiva, causa l’assenza di Ciarrocchi, va Bucur, che realizza il 2-0. Al 40′ tiro di Santiago alto di poco, al 41′ dal limite dell’area gran botta di precisione di Omokaro, che si insacca alla destra del portiere, 3-0. Al 44′ Santiago tira forte al centro, ci arriva Salazar di corsa e manda altissimo sopra la traversa. Al 45′ grande giocata di Gjini in area che poi mette dentro per il 4-0. Partita praticamente chiusa.

IMG_0408Nel secondo tempo il mister a questo punto salvaguarda i diffidati, escono sia Santiago che Salazar. Subito al primo minuto gran botta di Iannuccilli, ancora ben parata dal portiere. Al 15′ bella parata del nostro portiere sempre pronto. Al 26′ Bucur al centro per Gjini, colpo di testa alto sulla traversa. Al 30′ ospiti vicino al goal, colpiscono una traversa. Al 32′ gran contropiede Gjini se ne va via velocissimo, mette al centro una bella palla per Urena, che spedisce altissimo sulla traversa. Al 40′ bella azione corale, tira bene Bucur, paratona del portiere, che nonostante i goal presi ha salvato altrettanti goal. Al 41′ angola l’Assata su azione del solito Gjini, sul calcio d’angolo niente di fatto. Nel frattempo gli ospiti un pò nervosi reclamano per due rigori, forse uno ci poteva anche stare. Al 45′ del s.t., proprio mentre l’arbitro chiama il recupero, grande giocata di Palombi, cross al centro, salta altissimo Jawo ed è goal, pocherissimo 5-0. Tutti di corsa sotto il nostro settore, davvero colorati, numerosi e calorosi oggi i nostri supporters.

Adesso giusto il tempo di festeggiare, ma da martedì si pensa subito alla prossima partita, che ha proprio il sapore di una finale, in casa della Giampaoli, sopra di 2 punti, per la corsa finale dei play off… ma noi sappiamo benissimo che a 180 minuti dalla fine dobbiamo solo vincere, consapevoli che come recitava la fanzine di questa settimana,
COMUNQUE VADA SARA’ UN SUCCESSO!!!
LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI.

PAGELLE

DJEKA – 7 – un goal subito nelle ultime quattro partite, sicurezza e personalità, nessun miracolo, ma esperienza e concentrazione a disposizione della squadra. Una colonna per il futuro e non solo quello immediato.

DONALD – 6,5 – ancora una volta in avvio un errore che poteva costare caro all’Assata, poi una partita tutta grinta e sostanza, indifferentemente a destra o a sinistra. Deve migliorare l’approccio alla gara, per il resto un baluardo insuperabile.

ALIN – 6,5 – altra prova tutta sostanza per il soldatino dell’Assata, macina chilometri su chilometri con tanta grinta e sostanza. Prova il tiro dalla distanza nel primo tempo, nel secondo sostituito per non correre rischi in quanto ammonito. A volte, dovrebbe contenere la sua irruenza, che costa in termini di ammonizioni ed espulsioni.

RADU – 6,5 – sicuro e preciso nelle chiusure, fa di tutto per far rimanere inviolata la propria porta, anche un falletto in area.. che poteva costare il calcio di rigore. Qualche bel lancio, questa volta tenta anche il fraseggio con i compagni di difesa.. da dimenticare invece la punizione sparata addossa alla barriera nel secondo tempo.

DANIEL – 7 –partita solenne. Il difensore dell’Assata, non fa rimpiangere Ciarro e non concede chances agli avversari, una partita tutto sostanza, anticipi e recuperi. Bene anche nel gioco aereo, riesce a contenere anche la sua irruenza, commettendo pochi falli.

SALAZAR – 6,5 – il capitano suona la carica nel primo tempo, lanciandosi in pressing su ogni avversario e tentando inserimenti per scardinare la difesa ospite. Attento in fase difensiva, non commette errori in costruzione. Sostituito nel secondo tempo in quanto diffidato.

ISRAEL – 8 – un primo tempo devastante tra regia, incontrista e goleador, cala nella ripresa, a risultato ampiamente acquisito, e nonostante questo va vicino alla doppietta personale.

IANNUCCILLI – 6,5 – un altro Iannuccilli rispetto alle ultime prestazioni. Qualità e quantità a servizio della squadra, va per due volte vicinissimo al goal, e non si intestardisce in giochetti inutili.

BUCUR – 7 – ancora un altro sigillo per il super bomber dell’Assata. Ma a parte il goal su rigore, una prova tutto sostanza, corsa e qualità, sia in fase offensiva che in fase difensiva. Per due volte, vicinissimo alla doppietta personale, altrettante volte prova a mandare in goal, i compagni di reparto.

ERINDI – 7,5 – un’altra partita alla Erindi. Quando un giocatore dalla sue qualità si mette a disposizione della squadra e gioca per la squadra, l’effetto può essere solo devastante per le difese avversarie. Un primo tempo ricco di giocate e di assist, fino al goal del 4 a 0 che chiude la partita. Nella ripresa prova a sfruttare gli spazi fino al momento della meritata sostituzione per rifiatare in vista dello scontro diretto di venerdì.

SANTIAGO – 7,5 – non ci sono più aggettivi, per il giocatore che più sta incarnando lo spirito dell’Assata, mai domo, lotta con veemenza su ogni pallone, sblocca una partita che poteva diventare complicata con un tiro dalla distanza che si infila sotto la traversa. Sostituito nella ripresa anche lui perché diffidato.

PALOMBI 7 – entra in campo e si piazza davanti alla difesa con compiti di interdizione. Svolge bene il suo lavoro, e impreziosisce la sua partita con il bell’assist da fermo per il quinto goal di Jawo.

KLADY – 7 – ancora una volta, entra e fa quello che vuole delle difese avversarie. Veramente tutto un altro giocatore rispetto all’egoista che avevamo visto fino a qualche settimana fa. Dialoga spesso con i compagni e sforna assist in sequenza che solo per la scarsa mira di loro non si trasformano in goal. Il Maradona dei Carpazi… è un’arma che sta diventando sempre più letale.

JAWO – 7 – questa volta entra in campo con un altro piglio, aiuta i compagni, prova il dialogo con loro, cerca di inventare assist e andare al tiro. Il goal è bello da vedere, fortemente voluto e meritato per l’impegno che mette sempre in ogni allenamento. Un’ulteriore arma letale, per questo finale di campionato che si preannuncia effervescente.

ARNOLD – 6 – entra a partita acquisita e cerca di dare il suo contributo. Esperienza e minuti per entrare in forma. Si mangia un goal fatto, ma arriverà prima o poi anche la prima soddisfazione personale.

ZAPPALA’ – 6,5 – entra e si piazza a destra. Non si limita a difendere, ma si avventura in sortite offensive anche piuttosto efficaci. Una prova tutta grinta e determinazione senza mai risparmiarsi.

PUBBLICO – 8 – generoso ed encomiabile, l’arma in più di questa Assata. Un tifo colorato e assordante dal primo all’ultimo minuto. Doveroso il ringraziamento della squadra a questi incredibili tifosi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Calcio a 11. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...